Patrocinio a spese dello Stato

(Gratuito Patrocinio)

Il "Gratuito Patrocinio" (la cui  esatta definizione giuridica è "Patrocinio a spese dello Stato") è la possibilità che viene data a tutti i meno abbienti di potere usufruire gratuitamente di un avvocato per tutelare i propri diritti, in modo che il principio "La legge è uguale per tutti" possa essere realizzato in maniera concreta.

Il richiedente il "Gratuito Patrocinio" può quindi scegliere il proprio legale all'interno dello Studio iscritto nell'apposito Albo.

 

Lo Studio Legale Vitale (con la regolare iscrizione all'Albo dei suoi professionisti) segue le pratiche per i propri assistiti anche in regime di Gratuito Patrocinio.

Le condizioni socio-economiche per usufruire del beneficio sono le seguenti:

 

  • reddito imponibile annuo, risultante dall'ultima dichiarazione dei redditi, non superiore a € 11.528,41

  • qualora l'interessato risulti convivente con il coniuge o con altri familiari la soglia di reddito per il nucleo familiare di €11.528,41 sarà elevata di €1.032,91 per ogni convivente;

  • Si tiene conto del solo reddito personale dell'interessato quando sussista un conflitto di interessi con gli altri componenti della famiglia (es. separazione, divorzio e ogni vertenza da attivare contro un componente del nucleo familiare).

 

Sotto il titolo di “Prevenzione e contrasto della violenza di genere”, si da anche nuova attuazione all’art. 24 della Costituzione garantendo a tutte le vittime di tali orribili reati l’accesso al gratuito patrocinio senza limiti di reddito.

E’ infatti stabilito che i reati di maltrattamenti ai danni di familiari o conviventi e di stalking sono inseriti tra i delitti per i quali la vittima è ammessa al gratuito patrocinio anche in deroga ai limiti reddituali.

 

In questo modo si vuole dare, su questo punto, compiuta attuazione alla Convenzione di Istanbul, recentemente ratificata, che impegna gli Stati firmatari a garantire alle vittime della violenza domestica il diritto all’assistenza legale gratuita.

La documentazione da produrre allo Studio ai fini della richiesta di Gratuito Patrocinio è la seguente:

 

  • Documento d'identità e codice fiscale;

  • Certificato cumulativo di residenza e stato di famiglia anagrafico;

  • Dichiarazione dei redditi (Modello Unico, CUD, Modello 730, o altro), nonché la documentazione relativa ai redditi esenti o da pensione, percepiti nell'anno precedente;

  • Copia eventuale del contratto di lavoro e buste paga;

  • Copia di eventuali libretti di pensione (invalidità, reversibilità, vecchiaia, etc.).

 

In mancanza di redditi personali, bisognerà produrre la dichiarazione dei redditi (Mod. Unico, Mod. 730 o CUD) della persona di cui eventualmente si è a carico, oppure una Dichiarazione dell'Agenzia delle Entrate locale che attesti che la persona non ha presentato la dichiarazione dei redditi nell'anno precedente.

 

Possono accedere al Gratuito Patrocinio i cittadini italiani, dell'Unione Europea e stranieri non appartenenti all'Unione Europea.

Studio Legale Vitale - Avv. Valerio Vitale - Via dei Papareschi, 11 - ROMA